Blog
Più di un terzo dei resi di iPhone in UK è stato fatto per passare a Galaxy S5
23:56 | 18 aprile 2014

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , , , | Comments: None

galaxy s5

Circa il 38% dei clienti inglesi che hanno sfruttato un sito di trade-in, rendendo un vecchio telefono per passare a Galaxy S5, ha dato indietro un iPhone. Lo rivela CompareMyMobile, che ha visto un’incremento del 210% nei resi di iPhone 4S, allo scopo di mettere le mani sul nuovo top di gamma Samsung.

LEGGI ANCHEGalaxy S5 vs One (M8), il confronto (foto e video)

Il secondo più reso smartphone è stato il Galaxy S III, con un 196% di incremento, seguito da iPhone 5S con il 184%.

Lo scorso anno, dopo il lancio di Galaxy S4 a marzo, il valore di S3 è caduto del 20%, e probabilmente la stessa cosa avverrà a breve su S4 stesso. Nonostante questo, gli utenti intenzionati a rendere il proprio smartphone per passare a Galaxy S5 sembrano non esserne consapevoli (probabilmente perché se punti al modello al top non t’interessa che fine faccia il predecessore).

In ogni caso è comunque un sintomo di come, nell’immaginario collettivo, Apple e Samsung siano ormai allo stesso livello

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
5 commenti |
Add to
del.icio.us


Post tags: , , , , , , ,

AndroidWorld.it

Retrica disponibile nel Play Store: arriva su Android una popolare app fotografica per iPhone (foto)
02:56 | 16 aprile 2014

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , , , , , | Comments: None

Retica 7

Vi piacciono le foto in stile Instagram ma senza “la noia” del social network annesso? Retrica è quello che fa per voi: un’app in grado di scattare in vari stili, che non vi forzerà necessariamente al formato squadrato, e che vi permetterà di personalizzare ogni scatto con tantissimi filtri, con anteprima live del risultato. E se quelli inclusi nella versione gratuita non fossero abbastanza, poterete sempre investire 1,45€ e portarvi a casa quella a pagamento.

LEGGI ANCHE: Camera FV-5, la nostra prova (foto e video)

Retrica è divenuta molto popolare su iPhone, grazie al suo stile vintage (80 filtri in tutto), e anche ad alcune opzioni un po’ più avanzate, come la possibilità di impostare un intervallo nel quale catturare foto consecutivamente, o quella di aggiungere il logo di Retrica fra 14 diversi stili disponibili, o ancora la tanto modaiola sfocatura dei soggetti non a fuoco.

L’interfaccia è molto semplice, intuitiva e funzionale e l’app si dichiara anche perfetta per i selfie. Una prova non vi costerà niente, e chissà che non abbiate trovato la vostra nuova app per delle foto casual ma d’effetto.

Google Play Badge(Continua…)
Leggi il resto di Retrica disponibile nel Play Store: arriva su Android una popolare app fotografica per iPhone (foto)

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
10 commenti |
Add to
del.icio.us


Post tags: , , , , , , , ,

AndroidWorld.it

Una mappa interattiva dimostrerebbe che Android sarebbe per poveri mentre iPhone per i benestanti
00:56 | 8 aprile 2014

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , , , , | Comments: None

Android iOS

Da questa mappa potreste non riconoscerla, ma sappiate che la città raffigurata sopra è New York: in essa potrete vedere dei punti rossi e altri verdi, che rappresentano relativamente i tweet inviati da iPhone e i tweet inviati da smartphone Android.

Quale è la conclusione? La maggiore concentrazione delle macchie rosse si ha in quartieri come Manhattan, nei quali vivono persone benestanti mentre nei sobborghi si vede una relativa prevalenza (quanto meno è visibile) di macchie verdi che denotano la presenza di Android nei sobborghi o nel New Jersey.

La conclusione secondo il Daily Mail è abbastanza semplice: i poveri usano Android, i ricchi usano iPhone. La realtà come sempre è più complessa di conclusioni ottime per un buon titolo: Android offre decine di soluzioni in una fascia di prezzo in cui gli smartphone di Apple non competono e questo è un vantaggio che ne garantisce la diffusione in aree meno ricche.

Inoltre, è palese l’abilità dell’azienda di Cupertino, forse unica in questo genere, nell’aver costruito un brand premium come nessun altro nella fascia degli smartphone.

LEGGI ANCHE: iOS batte Android per traffico web nei paesi occidentali

Negli USA poi iPhone è uno status symbol ancora più che in Europa, ed infatti spostandoci sulla mappa nelle città del nostro continente, a partire da Roma, Milano, Londra, Parigi, la vittoria di iOS rimane chiara (salvo in alcune nazioni come la Spagna) ma in prospettiva decisamente meno schiacciante; se volete consultare i dati di persona, trovate la mappa a questo indirizzo.

In fondo noi siamo convinti che i nostri lettori abbiano scelto il robottino verde per scelta e non solo per una questione economica; o ci sbagliamo?

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
21 commenti |
Add to
del.icio.us


Post tags:

L’articolo Una mappa interattiva dimostrerebbe che Android sarebbe per poveri mentre iPhone per i benestanti sembra essere il primo su AndroidWorld.it.

AndroidWorld.it

Le fotocamere anteriori a confronto: G Pro 2 e G2, Galaxy Note 3 e S4, Xperia Z1, HTC One, Nexus 5 e iPhone 5s (foto e video)
11:57 | 27 marzo 2014

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , , , , , | Comments: None

Fotocamere anteriori g2 note2 Negli ultimi anni la fotocamera anteriore ha assunto sempre più importanza negli smartphone anche grazie ai cosiddetti selfie, ossia delle fotografie scattate a se stessi che spesso utilizzando la fotocamera anteriore. Oggi dunque vedremo un confronto a colpi di selfie tra i top di gamma dello scorso anno (insieme a G Pro 2) non solo Android, ma anche con l’iPhone 5s di Apple; le foto sono state scattate in diverse condizioni di luminosità e alla fine vedremo che a trionfare sarà il G Pro 2, avvantaggiato essendo l’ultimo uscito tra tutti, con HTC One e Galaxy Note 3 a completare il podio e il Nexus 5 ultimo classificato.

LEGGI ANCHE: Oppo pubblicizza la facilità di scattare selfie con N1

Vi lasciamo dunque con questo confronto fotografico e (anche sulla registrazione video) lasciando a voi il giudizio sulla qualità degli scatti di questi top di gamma: la fotocamera anteriore è importante per voi nella scelta di uno smartphone?

(Continua…)
Leggi il resto di Le fotocamere anteriori a confronto: G Pro 2 e G2, Galaxy Note 3 e S4, Xperia Z1, HTC One, Nexus 5 e iPhone 5s (foto e video)

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Lorenzo Quiroli per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
Nessun commento |
Add to
del.icio.us


Post tags: , , , , , , , , , , ,

AndroidWorld.it

HTC One 2014 (M8) si mostra al fianco di iPhone 5S, Galaxy S4, Note 3, Xperia Z1 ed LG G2 (foto)
02:56 | 20 marzo 2014

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , , , | Comments: None

HTC One M8

Situato in quello che ad occhio ci sembra un negozio Orange francese, troviamo il nuovo HTC One 2014 (nome in codice M8), che non disdegna di posare per la fotocamera, in uno dei set di foto più completi visti fino a oggi, che esaltano le forme e la raffinatezza della cover posteriore metallica spazzolata del modello grigio scuro.

LEGGI ANCHEHTC One 2014 appare in una brochure

Ad onor del vero, non si tratta del modello funzionante, ma di uno da esposizione, che quindi non si accende. L’estetica è però la stessa dello smartphone vero e proprio, ed è comunque utile per metterlo a fianco di una illustre concorrenza: iPhone 5s, Galaxy S4, Note 3, Xperia Z1 ed LG G2 appaiono tutti nelle foto che vi riproponiamo qui sotto, nelle quali il top di gamma di HTC spicca sempre grazie al suo design e ai materiali impiegati, confermando per il secondo anno di fila di essere uno degli Android più “belli” del mercato.

A margine segnaliamo che l’ente di certificazione cinese TENAA ha ulteriormente confermato le specifiche dello smartphone: display da 5” full HD, CPU Snapdragon 801, 2 GB di RAM e fotocamere da 16 e 4 megapixel, ma non è ben chiaro a quali dei tre sensori si riferirebbero questi valori, dato che sul retro avremo due fotocamere, e in attesa di scoprire per bene come lavorano i due sensori gemelli, è inutile soffermarsi troppo sulla mera risoluzione.

(Continua…)
Leggi il resto di HTC One 2014 (M8) si mostra al fianco di iPhone 5S, Galaxy S4, Note 3, Xperia Z1 ed LG G2 (foto)

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
29 commenti |
Add to
del.icio.us


Post tags: , , , , , , , ,

AndroidWorld.it

Whoopi Goldberg tesse le lodi del Nexus 5 (da iPhone)
12:56 | 18 febbraio 2014

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , | Comments: None

Whoopie-Nexus-5-tweet-640x414

Tra tutti i testimonial che avremmo potuto immaginare per il Nexus 5, dobbiamo ammettere che questo non l’avevamo previsto: Whoopi Goldberg ha infatti tweetato (da iPhone) il suo amore per il nuovo Nexus 5 rosso, del quale sta pian piano scoprendo i pro e i contro.

LEGGI ANCHE: Spot Nexus 5

La celebre attrice non si è però fermata qui, e durante la trasmissione televisiva The View, ha mostrato i suoi gadget preferiti, tra cui è comparso nuovamente il Googlefonino, che la Goldberg ha messo anche alla prova, testandolo con la fatidica frase: “Who is Whoopi Goldberg?”, a cui il Nexus 5 ha risposto in modo impeccabile (per fortuna!).

Pubblicità gratuita insomma, ma pur sempre pubblicità, cosa che, dalle nostre parti, è una rarità per i prodotti Google. Purtroppo non possiamo riproporvi il video perché disponibile solo per gli utenti americani, ma se doveste trovarvi negli USA (materialmente o via proxy), questo è il link che fa per voi.

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
Nessun commento |
Add to
del.icio.us


Post tags: , , , , ,

AndroidWorld.it

WhatsApp ci lascerà nascondere il nostro ultimo accesso, con un prossimo aggiornamento (almeno su iPhone)
14:59 | 17 febbraio 2014

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , , , , , | Comments: None

Privacy-WhatsApp

WhatsApp è un’applicazione che non si aggiorna molto spesso, né su Android né su iOS, tanto che ormai l’esperienza utente sulle due piattaforme è praticamente identica. Le cose potrebbero però cambiare nel prossimo futuro su iPhone, che a quanto pare si sta preparando a ricevere un aggiornamento dell’app per consentire di nascondere o meno ai nostri contatti l’ultimo accesso che abbiamo effettuato ai server di WhatsApp.

LEGGI ANCHE5 app per… WhatsApp

L’opzione sarà accompagnata da una rinnovata attenzione alla privacy, che permetterà di decidere chi potrà visualizzare l’ultimo accesso, l’immagine profilo e lo stato. Purtroppo non sembra che la funzione sarà molto selettiva, in quanto, per ciascuno di questi tre elementi, saranno disponibili soltanto le voci: Tutti / Solo Contatti / Nessuno, non consentendo quindi una selezione più fine, contatto per contatto.

Non abbiamo comunque un’idea precisa di quanto queste opzioni saranno abilitate nella versione stabile su iOS, né tantomeno quanto ci vorrà per una loro migrazione su Android, ma speriamo ovviamente che l’attesa sia breve in entrambi i casi. Se in ogni caso voleste nascondere, già da ora, il vostro ultimo accesso, vi raccomandiamo una lettura al nostro “5 app per…” dedicato appunto a WhatsApp.

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2014. |
Permalink |
Nessun commento |
Add to
del.icio.us


Post tags: , , , , ,

AndroidWorld.it

Sony Xperia Z1 Mini si mostra a confronto con iPhone 5s (foto)
23:08 | 25 dicembre 2013

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , , | Comments: None

Sony Xperia Z1f vs iPhne 5s 01

Sony Xperia Z1 Mini è un dispositivo “mistico” che sappiamo Sony prima o poi svelerà per l’Europa (forse al CES 2014?), ma intanto la variante asiatica, ovvero Z1f, è entrato in commercio solo qualche giorno fa.

LEGGI ANCHE: Specifiche Sony Xperia Z1f

Lo smartphone è stato messo a confronto con il melafonino, proprio perché si tratta di un vero e proprio top di gamma ma più compatto dei “soliti big” (basti pensare a Xperia Z1 di Sony), mostrando quindi i due dispositivi in un confronto diretto abbastanza interessante.

Sony Xperia Z1f è comunque più grande di iPhone 5s e siamo quindi curiosi di vederlo appena possibile in un confronto con Z1 (oltre a questo) o un altro dei top di gamma “giganti” del panorama Android.

Grazie a Monu per la segnalazione

(Continua…)
Leggi il resto di Sony Xperia Z1 Mini si mostra a confronto con iPhone 5s (foto)

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© cisO.o per AndroidWorld.it, 2013. |
Permalink |
1 commento |
Add to
del.icio.us


Post tags: , , , , , ,

AndroidWorld.it

Android è stato ripensato dopo il lancio di iPhone (per fortuna!)
11:59 | 20 dicembre 2013

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , , | Comments: None

android_history

La paternità dell’era smartphone è molto spesso attribuita ad iPhone, che è stato il primo vero esemplare di tale specie, o comunque quello che ne ha decretato il successo e la moda. A quanto pare c’è del vero in tutto questo, tanto che l’idea stessa di smartphone Android, prima dell’avvento del modello di Apple, era diversa in molti modi.

Chris DeSalvo, che lavorava già presso Danger Inc. assieme ad Andy Rubin prima dell’acquisizione, capì subito che dopo il lancio di iPhone avrebbero dovuto “riniziare da capo”.

LEGGI ANCHE: HTC Dream Vs Nexus 4

La maggiore preoccupazione di Google all’epoca non era Apple quanto Microsoft, tanto che iPhone fu a suo modo “inatteso” ed Andy Rubin stesso ne avrebbe commentato l’avvento con un sonoro: “Holy crap! I guess we’re not going to ship that phone”, riferendosi appunto al prototipo che avevano in mente, chiamato Sooner.

Non fraintendeteci, molte delle idee basilari di Android già c’erano, come il fatto che l’OS non fosse vincolato all’hardware, che permettesse il multitasking, e che fosse dotato di uno store online di ulteriori applicazioni; il problema è che era brutto. Era più una versione Google-centrica del BlackBerry, con input tramite tastiera fisica, schermo piccolo e design poco ispirato, che difficilmente avrebbe fatto appello alle masse come iPhone e che comunque era impostato in modo diverso da come poi si è sviluppato il mercato.

La tastiera fisica è infatti rimasta anche nell’HTC Dream, ma è comunque diventata a scorrimento sotto la scocca, con l’input touch divenuto il sistema primario di interazione col telefono, come poi i modelli successivi di Android hanno confermato.

Quello a cui probabilmente si fa riferimento è quello di cui avevamo parlato in questo articolo (clic qui).

Diamo quindi a Cesare quel che è di Cesare, e ad iPhone i suoi primati da capostipite. La storia e l’evoluzione hanno poi dimostrato che chi si adatta meglio domina, e questo paradigma calza in fondo a pennello anche al settore mobile, non trovate?

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2013. |
Permalink |
5 commenti |
Add to
del.icio.us


Post tags: , , , , , ,

AndroidWorld.it

Eric Schmidt spiega come passare da iPhone ad Android (e consiglia quest’ultimo per Natale)
08:58 | 25 novembre 2013

Author: Staff | Category: Senza categoria | Tags: , , , , , , , , , | Comments: None

Eric Schmidt Moto X

Se la ride Eric Schmidt con il suo Moto X, sfoggiato ancor prima che il resto del mondo ne conoscesse i dettagli, e a quanto pare anche molti dei suoi amici sono stati contagiati da Android, tanto “spingerlo” a scrivere una breve guida su come passare da iPhone al robottino, domanda che, a quanto pare, lo stava assillando.

Gli ultimi modelli high-end di Samsung (Galaxy S4), Motorola (Verizon Droid Ultra) e il Nexus 5 hanno schermi migliori, sono più veloci, e hanno un’interfaccia molto più intuitiva. Sono un ottimo regalo di Natale per un utente iPhone!

Pungente come sempre, Schmidt non ha paura di fare nomi e cognomi, sia di vari produttori Android, che del concorrente per eccellenza: Apple. Proprio quest’ultima viene nuovamente presa come termine di paragone poco dopo, questa volta per una frecciatina nei confronti di Microsoft:

Come le persone che sono passate da PC a Mac e non sono mai tornate indietro, passerete da iPhone ad Android e non cambierete più.

Come dire: “chi la fa l’aspetti”, in un certo senso.

LEGGI ANCHEAnche IDC conferma il predominio di Android, con oltre l’80% del mercato smartphone globale

Riguardo la guida in sé, non ci dilungheremo a rispiegarvela, anche perché in minima parte destinata ad un pubblico USA, ma l’unico appunto che le si può fare è quando Schmidt dice: “assicuratevi che il software su Android sia aggiornato all’ultima versione, cioè 4.3 o 4.4“: caro Eric, c’è ben poco che l’utente finale possa fare in tale materia!

Se anche solo per curiosità voleste comunque darle una scorsa, o consigliarla ad un amico per Natale la trovate comunque a questo indirizzo: se l’80% del mondo mobile è già passato ad Android, un motivo in fondo ci sarà, no?

Utilizza l’app gratuita di Play storeAndroidWorld.it per rimanere aggiornato. Da oggi disponibile gratuitamente anche su Chrome App Chrome.


© Nicola Ligas per AndroidWorld.it, 2013. |
Permalink |
Nessun commento |
Add to
del.icio.us


Post tags: , , , ,

AndroidWorld.it

Pagina successiva »